Il drone “buono” che salva la vita

Le aree più isola del pianeta o con difficoltà di raggiungimento da oggi non saranno più a corto di medicine. Almeno questo è l’intento della start up Zipline che ha progettato un drone a forma di aeroplano chiamato Zip in grado di trasportare fino a 3,5 chilogrammi a circa 100 chilometri orari mantenendo il controllo a distanza. L’azienda ha raccolto finora 18 milioni di euro per sviluppare questo progetto con la partnerchip del governo africano del Ruanda con l’indicazione di portare forniture mediche e sacche di sangue a quelle zone dove l’invio via auto è difficile o impossibile. Il Ruanda vede questa tecnologia come un’iniziale opportunità sanitaria per poi trasformarla in un elemento per sviluppare l’economia.

Guarda il video…

http://www.lastampa.it/2016/04/07/multimedia/esteri/il-drone-buono-consegna-medicine-a-domicilio-nelle-aree-pi-difficili-IWtZFhDnZrnPPmBfFP6p9M/pagina.html

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *